Servizi e prevenzione sul tema antincendio

Ogni azienda ed ogni istituzione deve essere necessariamente formata sul tema antincendio, non a caso nella moderna ed evoluta società la prevenzione lavorativa diviene un fattore essenziale e determinante sia per i datori di lavoro che per la tutela dei lavoratori stessi.

I primi hanno l’obbligo di uniformarsi alle vigenti normative, nazionali ed internazionali, i secondi devono essere salvaguardati con rispetto, quindi devono poter agire, tutelati in tutto e per tutto.

Le normative in ambito antincendio risultano essere particolarmente variegate, ed un azienda che si rispetti deve essere consapevole del proprio ruolo, mostrare trasparenza e rispetto per i propri operatori e nel costante confronto con altre imprese, al fine di instaurare una legittima competizione.

Per restare al passo con i tempi è opportuno procedere per gradi, assumendo le nozioni necessarie per poter agire nel pieno rispetto, avvalendosi di consulenze e servizi specializzati nel settore.

I servizi più richiesti possono essere così schematizzati:

  • Corso antincendio rischio basso on line e in aula
  • Corso antincendio rischio medio e alto in aula presso i 250 centri di formazione sparsi sul territorio nazionale)
  • Valutazione del rischio incendio ed il CPI il certificato di prevenzione incendi con il nulla osta dei VVF Vigili del Fuoco

L’evoluzione della normativa in materia di sicurezza sottolinea che per tutte le aziende vi è  l’obbligo di realizzare un sistema integrato per la gestione dell’emergenza incendio, i singoli  addetti al sistema antincendio, guidati dal datore di lavoro verso la giusta formazione, devono provvedere all’incolumità totale dei dipendenti , favorendo la massima tutela  nella lotta antincendio e nell’evacuazione dei lavoratori. I luoghi di lavoro devono essere adeguatamente progettati per poter far fronte a tutte le necessità di intervento, nessun particolare può essere lasciato al caso, in quanto la prevenzione è una condizione essenziale per il corretto funzionamento dell’intero sistema. Le esigenze specifiche delle singole aziende sono definite da soluzioni mirate, per tale motivo è opportuno avvalersi della formazione fornita e garantita da corsi antincendio per la gestione dell’emergenza e del rischio, come quelli su citati.

Prevenzione antincendio

La gestione e la prevenzione degli incendi va effettuata seguendo i giusti criteri organizzativi, ed avvalendosi di consulenze professionali valide, che si occupano dello studio pratico e dell’attuazione di metodi di controllo specifici, volti a prevenire l’insorgenza degli incendi stessi in qualsiasi tipo di situazione possano presentarsi. La domanda principale è: Come prevenire un incendio? La risposta  parte da una condizione fondamentale, volta all’anticipazione dell’insorgenza dello stesso, e dall’attuazione di misure specifiche capaci di limitare i danni, qualora un incendio dovesse manifestarsi nonostante le precauzioni opportune. In ogni situazione, anche la più ostica offriamo consulenza per la valutazione del rischio antincendio, siamo in grado di fornire i consigli giusti per gestire con obiettività  un tema così delicato, garantendo soluzioni a lungo e breve termine.

Normativa antincendio

La vigente normativa antincendio da prendere in considerazione è il D.M.10 3 98, che stabilisce nel dettaglio  i criteri per la valutazione dei rischi di incendio nei luoghi di lavoro ed indica le misure di prevenzione e di protezione antincendio da adottare, al fine di ridurre l’insorgenza di un incendio e di limitarne le conseguenze qualora esso si verifichi. Il decreto citato si applica alle attività che si svolgono nei luoghi di lavoro. Nel documento di valutazione dei rischi il datore di lavoro valuta il livello di rischio di incendio manifestabile  nel luogo di lavoro e, se del caso, di singole parti del luogo medesimo, classificando tale livello in una delle seguenti categorie, in conformità ai criteri di riferimento:

a) livello di rischio elevato;

b) livello di rischio medio;

c) livello di rischio basso.

Gli articoli di riferimento trattati dal decreto esplicano nel dettaglio il controllo e la manutenzione degli impianti, la gestione dell’emergenza, la designazione di addetti antincendio e la formazione degli stessi.

Corso antincendio

Nella categoria a rischio basso di  incendio rientrano tutte strutture ed aziende che utilizzano  sostanze scarsamente infiammabili, e  che offrono  condizioni di esercizio con scarsa possibilità di sviluppo di focolai e di propagazione delle fiamme. Il corso antincendio a rischio basso online è un servizio risolutivo utile per affrontare questo tema tanto delicato, in riferimento al decreto legislativo vigente, al quale tutte le aziende e i fornitori di servizi devono necessariamente omologarsi. Il corso antincendio a rischio basso oltre ad essere realizzato online può essere seguito anche in aula, adeguando le vostre esigenze pratiche, permettendovi di scegliere con tranquillità. I corsi in aula vengono promossi nei 250 centri specializzati distribuiti in tutta Italia, in qualsiasi momento potrai scegliere la location più consona ai tuoi spostamenti.

Addetti antincendio

Successivamente alla valutazione dei rischi d’incendio ed in seguito alla stesura del piano di emergenza, qualora previsto, il datore di lavoro designa uno o più lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze. I lavoratori prescelti sono tenuti a frequentare il corso di formazione, e sempre in riferimento al decreto legislativo, sottolineiamo che non esistono prescrizioni normative sul numero degli addetti incaricati della gestione delle emergenze antincendio, formati con i corsi di cui al DM 10/03/98, ma il loro numero però deve certamente:

– consentire di coprire tutti i turni lavorativi in modo adeguato

– essere adeguato alla gestione delle emergenze, in base al Piano di Emergenza ed evacuazione.

I prescelti devono essere in grado di fronteggiare le emergenze, intervenire con prontezza, ed essere in grado di offrire qualora fosse necessario un primo intervento.

Squadra antincendio

In aziende e strutture di medie e grandi dimensioni, il numero di addetti alla prevenzione antincendio cresce, e va a comporre la propriamente detta squadra antincendio. Ogni singolo addetto deve conoscere nel dettaglio  le procedure per intervenire in modo rapido ed efficace, come: segnalazione dell’allarme, coordinamento dell’emergenza, intervento, scelta degli idonei dispositivi di protezione individuale antincendio, mezzi di attacco al fuoco, coordinamento delle attività. La formazione specifica della squadra antincendio è a carico del datore di lavoro che è indirizzato a coprire in misura totale la sicurezza della sua azienda e dei suoi singoli dipendenti, sempre in riferimento al decreto legislativo in vigore, che evidenzia i punti essenziali da analizzare per garantire una formazione professionale a livelli adeguati.

Certificato prevenzione incendio CPI

La prevenzione incendi è una materia interdisciplinare molto vasta, che cerca di prevenire e di risolvere eventuali condizioni dannose che potrebbero manifestarsi. In tale settore l’organo preposto all’ emanazione delle norme ed al controllo dell’osservanza delle stesse è il Ministero dell’Interno che, a tal fine si avvale dell’opera del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco. Il controllo  del rischio incendio delle singole attività termina con il rilascio del certificato di prevenzione incendi. Il rilascio è effettuato dal  Comando Provinciale dei Vigili del fuoco, che ha l’obbligo di attestare che l’attività, sottoposta a controllo, è conforme alle disposizioni di sicurezza vigenti in materia. Una volta ottenuto il rilascio del C.P.I. l’attività può essere avviata liberamente con la consapevolezza che gli enti privati hanno l’obbligo di mantenere in stato di efficienza i sistemi e le attrezzature adottate, e di effettuare periodici controlli di manutenzione.

Impianti antincendio

Intervenire con sicurezza e certezza, ecco la condizione fondamentale per poter operare in qualsiasi tipo di condizione, e tutto ciò presuppone l’impiego di impianti antincendio idonei a fronteggiare le emergenze che potrebbero manifestarsi, nonostante le numerose misure preventive. Ad oggi sono numerosi gli impianti antincendio realizzabili, ognuno dei quali presuppone caratteristiche uniche e fondamentali nel domare un incendio. Citiamo ad esempio gli impianti a schiuma, che sono sistemi costituiti da apparecchiature per l’alimentazione dell’acqua, un contenitore di liquido schiumogeno, condutture e valvole che portano il materiale estinguente al punto di utilizzo e da attrezzature che, in funzione del tipo di schiuma, lasciano o versano la stessa sul materiale in combustione”, ma anche impianti a CO2, i sistemi  preferiti nella maggior parte delle  applicazioni, ad esempio  in cisterne, in stabilimenti industriali dove vi è travaso di carburante, sale pompe e motori. Insomma avvalendosi delle consulenze giuste sarete in grado di adeguare la vostra azienda con i giusti ed opportuni sistemi antincendio.

Porte antincendio

La prevenzione assume un ruolo determinante per far fronte alle emergenze ed evitare di essere colti alla sprovvista, tra le varie misure preventive spicca la necessità di munirsi di porte antincendio, note anche come porte tagliafuoco, necessarie come via di fuga  nel caso in cui venga a manifestarsi un incendio. Le singole porte vengono progettate e studiate nei minimi dettagli per far fronte alle esigenze tecniche delle aziende, senza trascurare i dettagli estetici. Ad oggi esistono in commercio vari modelli come ad esempio: la porta scorrevole tagliafuoco, studiata appositamente per vani di elevata metratura, le porte antincendio vetrate, le porte metalliche omologate, insomma la prevenzione in tema antincendio va migliorandosi, offrendo prodotti efficienti ai fruitori e sicurezze maggiori che regolano la differenza e promuovono in misura maggiore la tutela dei lavoratori.

Scale antincendio

I piani di prevenzione necessitano di progettazioni accurate, e sostanzialmente la struttura fondamentale da rilevare in aziende di grandi dimensioni o edifici pubblici è la presenza di una scala antincendio. Si tratta di una struttura metallica progettata in differenti forme, fissate ad idonee fondazioni in cemento armato, destinata principalmente ad edifici pubblici, in modo tale da consentire il deflusso delle persone dall’edificio in caso di una qualsiasi emergenza. E’ fondamentale che la scala antincendio presenti massima stabilità ed agibilità, per tale motivo deve essere progettata e realizzata con la massima scrupolosità facendo riferimento sempre alla vigente normativa, al fine di garantire ed offrire in un  ambiente lavorativo la sicurezza necessaria per operare in armonia e per far fronte alle emergenze peggiori con la massima autonomia e sicurezza.