Assunzione incarico RSPP

Stai cercando un consulente RSPP per l’incarico ad un professionista esterno all’azienda di  Responsabile del servizio di prevenzione e protezione ?

Sei nel posto giusto ! Ho i requisiti necessari per ricoprire tale ruolo in ogni tipologia di attività, tranne le centrali nucleari , posso essere incaricato per aziende come uffici, negozi, ristoranti, ditte edili, ditte di trasporti e molte altre.

Il costo della consulenza parte da un minimo di 300€ all’anno, e non comprende solo l’incarico di rspp,ma anche tutta un’altra serie di azioni  ( come la valutazione dei rischi ed il suo aggiornamento, la riunione periodica, la formazione del personale, etc ) .

Per richiedere un preventivo potrete utlizzare il form dei preventivi dalla pagina dei contatti , inviare una mail a info@giuliomorelli.com o chiamare il numero verde 800146627 dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 19,

L’RSPP è una figura obbligatoria prevista dalla normativa per la sicurezza sul lavoro decreto legislativo n° 81 del 2008.

Una delle novità introdotte dal D.Lgs. 626/94 e ripresa dal D.lgs 81 08 nel settore della sicurezza è proprio l’istituzione, in ogni Azienda, di questo servizio, inteso come un complesso di persone e mezzi adeguati alle esigenze aziendali con l’obiettivo di creare quella «cultura della sicurezza» che è il vero scopo della norma.

È organizzato dall’Azienda, costituito da una o più persone qualificate, ed opera in collaborazione con il Rappresentante dei lavoratori e con il medico competente quando richiesto. Il Servizio è coordinato da un Responsabile, interno all’Azienda oppure esterno, quando non sia possibile reperire all’interno una professionalità idonea; il Responsabile deve avere, secondo la norma, «conoscenze e capacità adeguate» alle necessità aziendali. La nuova norma insiste spesso sul termine «adeguate», proprio per sottolineare che nel diversificato mondo della produzione e dei servizi non è possibile fissare nonne precise, valide per ogni Azienda di ogni settore: una raffineria avrà problemi di versi, e richiederà conoscenze diverse, da quelli di una acciaieria o di uno studio professionale.

La figura del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è inquadrata dalla norma come quella di un coordinatore, in grado di utilizzare sia il proprio bagaglio di conoscenze ed esperienze sia quello dei propri collaboratori, o se necessario di consulenti esterni cui richiedere, quando è il caso, monitoraggio ambientale, indagini sul microclima, rilevazioni fonometriche, studi dettagliati sui macchinari, ricerche di materie prime meno pericolose o altro.

In alcuni casi, quando si tratti di aziende con meno di 10 addetti prive di particolari fattori di rischio, lo stesso Titolare dell’ Azienda può assumere la funzione di Responsabile del Servizio, frequentando un apposito corso di formazione rspp anche on line sul nostro sito web. Una delle funzioni del Servizio, la prima in ordine cronologico, è lo studio dettagliato delle possibili situazioni di pericolo e di rischio esistenti in ogni reparto, delle misure di prevenzione attive e passive adottate e di quelle eventualmente ancora da introdurre per ottimizzare la sicurezza del lavoro.

Nella valutazione dei pericoli e dei rischi ci sì basa su due parametri: da un lato la gravità del danno potenziale cui si può andare incontro (trascurabile, modesta, notevole, ingente, di morte), e dall’ altro la probabilità o la frequenza (bassissima, medio-bassa, medio-alta, alta) del suo verificarsi. Se l’entità del danno potenziale è elevata, si dovrà intervenire anche se la probabilità è molto bassa (la probabilità non andrà mai a zero, perché  la sicurezza assoluta non è di questo mondo).

Una parte dei pericoli totali evidenziati potrà essere eliminata con misure di protezione idonee; un’ altra parte potrà essere ridotta nella sua gravità; il resto dovrà essere tenuto sotto osservazione e controllato in maniera adeguata con dispositivi di protezione collettiva o individuale, sorveglianza sanitaria e monitoraggio ambientale.