Corso di Formazione Antincendio

Devi fare il corso antincendio ? Sei nel sito giusto ! Docenti per la formazione dell’addetto con rilascio dell’attestato certificato Anfos , corsi on line al costo di 110 euro, e per aziende a medio e alto rischio corsi con prove pratiche e nulla osta tecnico da parte dei vigili del fuoco, informazioni sui prezzi e preventivi gratuiti tramite il modulo qui a sinistra o chiamando il numero verde 800146627.

La formazione antincendio obbligatoria si divide per aziende a rischio basso , i quali addetti dovranno frequentare il corso di 4 ore, e quelle a medio e alto rischio che dovranno fare un corso di un minimo di 8 ore.

Per le imprese a basso rischio è obbligatorio nominare uno o più addetti alla lotta antincendio e gestione delle emergenze.

Questi ultimi devono ricevere una formazione di 4 ore che può essere fatta anche online ai sensi del dm 10/03/1998.

Il corso online antincendio che viene proposto per le aziende di basso rischio è di facile fruizione, il candidato dovrà effettuare una registrazione gratuita sul sito dalla pagina del menù in alto “CORSI DI FORMAZIONE” , studiare i video online , e supera il quiz di apprendimento finale.

Al superamento con esito positivo del test finale verrà rilasciato un attestato di partecipazione al corso rilasciato ai sensi del dm 10/3/98 e del d.lgs 81/2008 il testo unico per la sicurezza sul lavoro.

Il corso antincendio rischio medio prevede prove pratiche di spegnimento, siamo attrezzati per organizzare questo tipo di corso in tutta Italia, grazie a docenti altamente qualifica e preparati anche con l’ausilio dei VVF.

Per avere informazioni sui corsi mi potete contattare via mail a info@giuliomorelli.com o chiamarmi al numero verde 800146627

I prezzi applicati sono molto concorrenziali e per le aziende che usufruiscono del pacchetto di adeguamento completo i corsi per addetto antincendio possono essere inclusi nel prezzo risparmiando cosi sul costo per l’adeguamento aziendale alla normativa antincendio.

Ogni lavoratore, non solo gli addetti al servizio antincendio, deve essere coinvolto nell’attività di prevenzione incendi: dalla conoscenza diffusa delle norme comportamentali dipende infatti l’incolumità dei lavoratori e di ogni altra persona presente. Perciò, se è importante l’organizzazione del servizio antincendio aziendale, è altrettanto importante fare in modo che tutti i lavoratori conoscano le regole fondamentali e sappiano intervenire correttamente in caso di necessità.

Il datore di lavoro assicura che la struttura sia in regola con le norme di sicurezza antincendio, che sono di impegno proporzionale al possibile rischio di incendio: certificato di prevenzione incendi ( Cpi ) o nulla osta provvisorio ( Nop ) , registro dei controlli, piano di emergenza antincendio ed evacuazione ( Pe ), idoneo impianto antincendio , impianto di rilevazione e di allarme, individuazione dei percorsi protetti, luoghi sicuri, vie di fuga, uscite di emergenza, formazione agli addetti antincendio, informazione,formazione e addestramento del personale, verifiche periodiche dei mezzi del sistema antincendio , ecc.

È importante che tutti i lavoratori, non solo gli addetti al servizio antincendio aziendale, siano coinvolti nell’attività di prevenzione e abbiano le informazioni e le conoscenze per intervenire in caso di necessità.

I presidi come gli estintori a co2 o a polvere dovranno essere mantenuti e ricaricati regolarmente, si dovranno posizionare seguendo alcune regole dettate dal decreto legislativo 81 del 2008 e dal decreto ministeriale del 10 marzo 1998 che stabilisce la formazione , la prevenzione per gli incendi nei luoghi di lavoro.

L’attestato antincendio può essere pagato tramite i metodi di pagamento classici, come il contrassegno, la carta di credito,  il bonifico bancario, affidabilità e serietà sono il nostro punto di forza, formatori per la sicurezza sul lavoro qualificati dall’associazione nazionale Anfos, che coinvolge e raggruppa professionisti e tecnici , come geometri, chimici che sono in grado di valutare i rischi in azienda e rilasciare il cpi certificato di prevenzione incendi, che è obbligatorio nelle grandi aziende, condomini, benzinai e in tutte quelle aziende dove sono depositati materiali infiammabili ed esplosivi, anche le falegnamerie devono valutare il rischio incendio e di esplosione per le polveri sottili causate dal taglio del legno.

Garantire una sicurezza nel luogo di lavoro sia per il pubblico che entra , sia per i lavoratori permette di non incombere in sanzioni e soprattutto ad evitare incidenti rischiosi per la salute , il ddl è l’unico responsabile nell’azienda deve controllare e vigilare costantemente i lavoratori.